Maurizio 'Dr. Feelgood' Faulisi
 

Elizabeth ‘Libba’ Cotten

libba

Scrisse la famosa ‘Freight Train’ in giovanissima età (11 o 12 anni) all’inizio del secolo scorso, ma la incise la prima volta soltanto nel 1957 a 62 anni. “Freight Train” è stata ripresa da un numero impressionante di artisti, alcuni dei quali noti in tutto il mondo, a partire da Jerry Garcia, Chet Atkins e Doc Watson, e poi Taj Mahal, Joan Baez, Tommy Emmanuel, Kasey Chambers…

Le canzoni che compongono “Freight Train and Other North Carolina Folk Songs”, l’album che vi invito ad acquistare per fare la conoscenza di Elizabeth Cotten, furono registrate dal musicista e divulgatore Mike Seeger, l’LP venne prodotto nel 1957 per la Folkways Records.

Libba imparò a suonare prima il banjo del fratello, poi passò alla chitarra. Vogliate notare che era mancina e che suonava senza cambiare l’ordine delle corde, semplicemente al ‘contrario’, con una tecnica che fece scuola tra i giovani del folk revival. All’inizio degli anni ’60 cominciò a esibirsi nel circuito delle università, come testimone di una tradizione sonora intatta e genuina.

Elizabeth ‘Libba’ Cotten passò gli ultimi anni della sua vita a Syracuse (New York State) lontano dalla sua Chapel Hill (North Carolina) dove crebbe. Continuò a cantare e suonare fino a poco tempo prima della sua scomparsa, avvenuta all’età di 92 anni.

Due anni prima ricevette un Grammy per il suo disco “Elizabeth Cotten Live” (dal quale vi invito ad ascoltare il brano strumentale “Vastapol”) come ‘Best Ethnic or Traditional Folk Recording’ dell’anno. Ma questo fu solo uno dei tanti, probabilmente le diede più soddisfazione sapere che il parco dove amava passeggiare a Syracuse l’amministrazione cittadina aveva deciso di nominarlo ‘Elizabeth Cotten Grove’.

http://www.youtube.com/watch?v=IUK8emiWabU

Commenti

Un commento su “Elizabeth ‘Libba’ Cotten”

  1. crossin' scrive:

    Adoro questa donna. Da baby-sitter a musicista a tutti gli effetti, la Cotten è l’espressione del “non è mai troppo tardi”. Col suo straordinario finger picking e la sua voce modesta e delicata, ha creato ballate stupende che portano conforto, danno il calore di un abbraccio.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *