Maurizio 'Dr. Feelgood' Faulisi
 

Evangeline

evangeline

 

“Evangeline” è una delle numerose canzoni dedicate a Evangeline Bellefontaine, la protagonista del poema scritto da Henry Wadsworth Longfellow pubblicato nel 1847, opera che si ispira ad un fatto storico.
Narra una storia d’amore nell’ambito della comunità francofona degli Acadian, il popolo di origini francesi obbligato all’esilio dal Canada a seguito della conquista dei loro territori da parte delle forze britanniche. La deportazione di circa 12.000 Acadian avvenuta tra il 1755 e il 1763 smembrò la comunità, parte della quale trovò casa tra le malsane ma sicure paludi della Louisiana – al tempo sotto il controllo di Napoleone -, dove vive tuttora col nome di ‘Cajun’ (una storpiatura linquistica di Acadian).

Evangeline era una giovane donna innamorata di un uomo di nome Gabriel Lajeunesse. Il giorno delle nozze i due dovettero separarsi a causa dei drammatici eventi che coinvolsero il loro popolo. Louis raggiunse la Louisiana con una nave, Evangeline venne affidata ad una famiglia che avrebbe affrontato anch’essa il viaggio verso Sud, ma con altri mezzi. Il viaggio di Evangeline durò alcuni anni.
Quando raggiunse la Louisiana,  aveva ancora nel suo bagaglio il vestito che indossava durante la cerimonia di nozze. Cercò Louis ovunque e a lungo, fino a quando giunse il giorno in cui riuscì a trovarlo. Louis viveva con un’altra donna, la scoperta devastò Evangeline, le provocò una forte depressione, si ammalò e morì.
Questa è una delle numerose versioni della storia, differente rispetto a quella pubblicata nel sito italiano di Wikipedia.

La canzone che vi propongo, la più recente tra quelle dedicate a questa storia, è stata scritta da Robbie Robertson e arrangiata in chiave cajun, la canta Emmylou Harris, uno dei tanti ospiti del concerto d’addio della Band, immortalato nel 1978 da Martin Scorsese nel film “The Last Waltz”.

Il quadro che ritrae Evangeline e Gabriel è di John Faed, 1870.

http://www.youtube.com/watch?v=QOAT0AocD1c&feature=share

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current ye@r *